Un buon isolamento e una corretta coibentazione aumentano la qualità della vita all’interno degli edifici. I monoblocchi coibentati rappresentano un sistema che facilita l’installazione dei serramenti, ma porta anche notevoli vantaggi economici. Viene applicato in sostituzione del controtelaio, un elemento di connessione tra muratura e infisso, spesso in sughero o legno, che migliora l’isolamento termico e acustico degli interni.

L’azienda Elan Sistemi produce monoblocchi coibentati e sistemi avanzati per l’isolamento finestre.

Questi prodotti trovano la loro massima espressione quando vengono coniugati con i nostri serramenti ed infissi ad altissime prestazioni, come le finestre in PVC, legno o alluminio, capaci di offrire un isolamento termo/acustico. Il sistema dei monoblocchi coibentati per finestre consente di realizzare un foro finestra ad alte prestazioni predisposto per l’installazione di serramenti a filo muro interno o centro muro con eventuale predisposizione per alloggiamento zanzariera.

Tuttavia, è facile che l’isolamento termico e acustico venga applicato in maniera errata e si vengano a creare ponti termici, quelle aree in cui esiste una discontinuità che permette all’area a all’acqua di raggiungere gli interni. Per garantire questo risultato, bisogna che i materiali utilizzati siano termoisolanti, soprattutto per il cassonetto, che nei serramenti tradizionali rappresenta un luogo critico per l’isolamento. In particolare, il sottobancale, la parte inferiore del monoblocco, deve avere una grande resistenza alla compressione.

Per questo motivo, negli ultimi decenni, si sono affermati i sistemi monoblocchi coibentati per serramenti, composti da: 

  • cassonetto per avvolgibile; 
  • spalle coibentanti: le parti laterali; 
  • sottobancale: la base. 

Bisogna inoltre sempre posizionare correttamente i monoblocchi coibentati in modo che ci sia continuità tra isolante e sistema e infine, non bisogna assolutamente trascurare la tenuta aria/vento. Installare i monoblocchi coibentati è facile e veloce. Le sue tre componenti devono essere prima assemblate e questa operazione richiede solitamente pochi minuti. Successivamente, il monoblocco viene posizionato nel vano finestra, fissato e sigillato con la schiuma di poliuretano e malta cementizia 

Per maggiori informazioni visita il sito www.elansistemi.com/perche-scegliere-monoblocchi-coibentati-elan