SGli stranieri che soggiornano a Roma possono seguire degli ottimi corsi per l’apprendimento della lingua italiana. È possibile contattare una scuola d’italiano, come la Kappa Language School, per essere consigliati nella scelta del corso più adatto alle proprie esigenze. Infatti, si avrà la possibilità di scegliere un corso d’italiano specifico per la richiesta del visto da studenti, o uno adatto ai lavoratori, che permetta di apprendere la comunicazione utile agli ambienti di lavoro. A seconda della propria disponibilità, si può partecipare ai corsi di italiano flessibili che vanno da un minimo di 20 a un massimo di 60 ore, e possono essere organizzati secondo le proprie esigenze: lo studente potrà scegliere il numero di ore settimanali da frequentare a partire da un minimo di 2 ore settimanali, e potrà scegliere uno o più giorni di lezione settimanali.

La scuola italiano stranieri Roma è organizzata per accrescere le capacità linguistiche di ogni studente, qualsiasi sia il suo livello di conoscenza: dal principiante assoluto al livello più avanzato, tutti avranno la possibilità di partecipare ad un corso adatto alle proprie competenze e ad accrescerle.

È possibile partecipare anche a numerose attività extracurriculari, che incoraggiano una maggiore socializzazione ed aiutano ad apprendere meglio le usanze italiane e ad applicare le capacità linguistiche apprese. Le attività organizzate dalla scuola di italiano a Roma comprendono visite guidate per la città e in provincia, bike tour, ed eventi di vario genere, tra cui aperitivi e cene linguistiche. Inoltre, in caso si abbia un’infarinatura di lingua italiana, ma non si è completamente soddisfatti delle proprie competenze, si può scegliere di organizzare nella struttura dei gruppi di studio, con un minimo di 3 partecipanti, per poter fare pratica con l’italiano parlato in modo autonomo.

La scuola di italiano a Roma permette anche di sostenere gli esami per la certificazione PLIDA di ogni livello e, all’ottenimento di quest’ultima, di essere sponsorizzati per la richiesta del visto o del permesso di soggiorno, in quanto l’istituto è un membro della società Dante Alighieri.