Quanto spendi all’anno in acqua in bottiglia? Quanto tempo hai speso tra la ricerca di parcheggio e file nei supermercati? Quanta plastica consumi tuo malgrado? Utilizza l’acqua in modo intelligente: da oggi puoi con il depuratore acque.

Niente più perdite di tempo ne carichi eccessivi, agisci attivamente sull’inquinamento e il costo sarà ammortizzato nel tempo: il depuratore acque è un investimento intelligente, soprattutto per la tua salute e quella della tua famiglia.

Per scegliere il depuratore acque più adatto alle tue esigenze, contatta Acqualife e approfitta della consulenza gratuita di tecnici esperti che analizzeranno la tua acqua e studieranno con te la soluzione migliore. Esistono diverse tipologie di depuratore acque che vanno da quelli in caraffa, ai dispositivi da posizionare sotto il lavandino; e cambia anche il loro metodo di filtraggio. Parlando di quest’ultimo, i più usati sono due: l’osmosi inversa e il carbone attivo. Il primo funziona grazie a delle membrane performanti, in grado di trattenere batteri, cromo, cloruri e nitrati presenti nell’acqua. Queste membrane ad osmosi sono costruite in un sottile composto in pellicola arrotolato a spirale, in grado di far passare soltanto le molecole simili all’acqua ed espellere quelle di natura diversa. Quindi questi filtri sono in grado di purificare l’acqua attraverso una separazione: da un parte l’acqua pura fluisce attraverso il beverino e dall’altra, viene espulso lo scarico, ovvero un concentrato di residui e sostanze varie. Infine, l’acqua impura mentre viene espulsa dallo scarico fluisce attraverso una valvola di non ritorno. Il secondo, invece, sfrutta l’acqua corrente che viene forzata ad oltrepassare il filtro di carboni attivi, e nel passaggio le due sostanze reagiscono; siccome i veleni e gli inquinanti presenti nell’acqua hanno molecole troppo grosse per passare dai pori del filtro, essi rimangono intrappolati, e l’acqua che oltrepassa i microcanali del carbone ne risulta purificata, e quindi adatta al consumo umano.