Il contesto in cui ci si muove quando si parla di mastoplastica additiva Roma è certamente quello di una paziente desiderosa di cambiare la propria vita.

L’aspetto di una donna è fondamentale per il proprio benessere interiore e non solo per l’aspetto esteriore. Quando non ci si sente a proprio agio con la propria fisicità si possono sempre ricercare soluzioni definitive e durature nel tempo.

La Mastoplastica additiva è un processo di aumento del volume del seno di una donna, che oggi è facile da fare e non comporta conseguenze gravi per chi subisce l’intervento. La professionalità di un esperto chirurgo estetico tra l’altro non farà che semplificare l’esecuzione dell’operazione.

Ma quali sono le domande che più spesso le pazienti pongono al medico che andrà ad operare?

Certamente il posizionamento della protesi. Questa si può porre sotto ghiandola mammaria con un post operatorio poco invadente e non doloroso; posizionamento sottomuscolo con la recisione del muscolo grande pettorale e un effetto naturale ed infine il dual plane, ovvero un mix tra le due forme precedentemente descritte, a garanzia di un risultato ottimale per tutte le pazienti, qualsiasi sia il tipo di fisico.

Le cicatrici causate da un intervento di mastoplastica additiva sono davvero minime e solitamente poste sotto la ghiandola mammaria, tendendo quindi a scomparire con il tempo, o almeno ad essere solo marginalmente visibili.

La degenza post operatoria dura in totale circa quattro settimane, l’operazione ha una durata variabile dai novanta ai centoventi minuti ed è possibile eseguirla in anestesia locale. Un modo come un altro per dimostrare l’efficacia e la velocità di un intervento che ormai è routine per i medici specializzati in chirurgia estetica.

I punti di sutura post operatori vanno rimossi nei dieci giorni successivi l’intervento, in effetti quelli più delicati del post operatorio. E se anche voi state pensando di fare una mastoplastica additiva a Roma, affidatevi alle mani di un esperto.