Tutti gli articoli di admin

Cosa sono i roll up

I roll up sono espositori pubblicitari solitamente collocati in determinate aree espositive e non solo. Ma vediamo nel dettaglio cosa sono e che funzione specifica svolgono.

I roll up sono una categoria di espositori pubblicitari efficaci e moderni, che vengono utilizzati in per veicolare e comunicare un messaggio pubblicitario a forte impatto visivo.

I Roll up si presentano in moltissimi modelli e tipologie tra cui scegliere.
Ad esempio, possiamo avere dei tipi mono e bifacciali, oppure destinati ad uso interno o ad uso esterno e completi di telo in PVC, che una volta stampati potranno essere esposti.

Un roll up milano può essere usato, realizzato e pensato soprattutto per comunicare un messaggio in location dove vi è una forte affluenza di persone che, attirate o comunque veicolate a guardare gli espositori, saranno messe a conoscenza del messaggio che intendiamo diffondere.

Il roll up fa parte di una sofisticata e intelligente manovra di marketing.

Per questo motivo tali espositori trovano il loro impiego in tantissime strutture. Possono essere preposti all’esposizione nei luoghi in cui l’affluenza di persone è piuttosto elevata come:

negozi, fiere, contesti aziendali, showroom, sedi comunali cittadine, mostre, convegni, centri commerciali, palestre, impianti sportivi, centri di benessere, ristoranti, pizzerie, gelaterie, autosaloni, motor show, pub, discoteche e in genere in tutti i luoghi di intrattenimento.

I roll up possono essere applicati ovunque, perché il loro fine è attirare l’attenzione dando valore al prodotto che intendiamo pubblicizzare. Per soddisfare questo è essenziale che al roll up venga conferito maggior pregio, rendendo il messaggio prezioso ed attraente.

Sostanzialmente devono essere belli, accattivanti e pratici. Inoltre dovranno avere una elevata durata, sia che vengano esposti in interno che in esterno. Per resistere all’usura la stampa del roll up può essere protetta da una plastificazione trasparente, che la fa diventare maggiormente resistente alle temperature elevate ed alle intemperie.

Personalizzare la propria casa con mobilio personalizzato

Casa e arredamento sono indissolubilmente legati ai tempi.

Grazie all’ascesa dei mobili su misura padova,   il mondo dell’arredamento di alto livello ritiene che la tendenza di una vera personalizzazione – in funzione, dimensione, colore e texture – proviene dall’individualizzazione, non dalla produzione di massa come Ikea ci costringe.

Come si fa a prendere queste tendenze ed effettivamente farle proprie della vostra casa – con stile, in modo economicamente sostenibile? L’idea non è quella di visitare la casa del vicino e vedere il proprio mobile dei sogni, in un colore diverso.

I progetti di maggior successo sono quelli in cui si lavora mano nella mano con un interior designer.

Un esempio lampante può essere l’arredamento di una camera da letto di una ragazza adolescente.

Ha bisogno di letti extra per dormire con le amiche, ma non ha lo spazio piano per aggiungere  un altro letto o uno più grande nella stanza. Avrebbe potuto fare un letto a castello semplice o un letto a rotelle, ma quando l’interior designer interviene proponendo una soluzione creativa, essa contribuisce a creare un valore aggiunto. Più zona notte, più storage, più funzionalità e tecnologia, e più spazio di visualizzazione – il tutto in uno stile unicamente coordinato.
In primo luogo, il letto. Il letto principale è una piattaforma rialzata che supporta un materasso matrimoniale.Da lì, una serie di scale conduce ad una piattaforma a due letti.

Il magazzino  è stato creato utilizzando parte dello spazio sotto le scale con la costruzione di cassetti che vengono fuori dalle colonne montanti che si affacciano sul letto matrimoniale.

L’intera struttura è accentata con coloratissimi inserti in radica e argento. La capacità di incorporare faccette intarsiate ha molti vantaggi. Si aggiunge il colore durevole (nessuna vernice!), Permette di utilizzare legni esotici da incorporare e crea modelli di grano interessanti che non possono essere raggiunti in costruzione massiccia di legno, ed è un uso più sostenibile delle forniture sempre più ridotta al mondo del legno.

 

Il sonno dal punto di vista fisiologico

 Il tentativo di spiegare il sonno, prima della comparsa di uno strumento come questo che permette di misurare lo stato di sonno, era stato bizzarro.

Un medico di napoleone riportava di un soldato che aveva ferite da tutte le parti, con un solo occhio rimasto, il quale appena chiudeva l’occhio si addormentava e appena si apriva l’occhio si svegliava. L’idea era che il sonno rappresentasse il momento in cui il soggetto stacca la spina. Quando si inizia a usare l’EEG, Berger pubblica i suoi lavori intorno agli anni 30, si ha un buono aiuto e sonno diventa uguale a sincronizzazione cerebrale. Ogni volta che inizia il sonno, le onde si sincronizzano, diventano più ampie e più lente. Il sonno è una situazione di deafferentazione sensoriale in cui il cervello stacca la spina ma a quel punto i neuroni corticali che non sono più stimolati da tutti gli stimoli del mondo esterno,  si mettono a oscillare tutti insieme riposandosi, poi uno si sveglia. Nessuno sa a cosa serve il sonno, si sa solo che è una cosa fondamentale, la mancanza di sonno è incompatibile con la vita. La deprivazione del sonno è una diffusa forma di tortura. Poche settimane senza sonno portano a morte e molte persone si interrogano sul significato dei sogni.

Sappiamo che il sonno è diviso in fasi diverse e sappiamo anche che nessuna fase è indispensabile. Se eliminiamo il sonno REM (fase dei sogni) con dei farmaci le persone non vanno incontro a tragedia. Non sappiamo quasi nulla del sonno, l’unica cosa che sappiamo è che tutte le specie animali hanno una qualche forma di sonno.

 

Come ci si sveglia? È stato escluso che sia un fenomeno imputabile alla diminuzione di qualche sostanza chimica nel cervello. Si era ipotizzato che durante l’attività cerebrale si accumulano dei cataboliti e nel sonno questi vengono consumati fino a quando non finiscono, momento del risveglio. Tanti anni fa si provò a mettere in comunicazione il liquido cerebrospinale di animali diversi deprivando uno di sonno per vedere se l’altro dormiva. Sembrava fosse cosi ma il risultato era sbagliato per una cattiva interpretazione dei dati insieme a fenomeni di infezione cerebrale.

Il ledwall a pannelli solari

Nel campo del fotovoltaico molto interessante è il ledwall con pannelli solari. Si tratta di una realizzazione messa a punto dall’azienda bulgara Megatex, che è riuscita a collegare in maniera perfetta la tecnologia LED con l’utilizzo dell’energia pulita. Il tutto va ad esclusivo vantaggio dell’ambiente, per riuscire a garantire delle importanti possibilità di sviluppo sostenibile. La caratteristica fondamentale del led wall in questione è costituita dal fatto che esso possiede dei pannelli solari integrati, che riescono a fornire ad esso l’energia necessaria per il suo funzionamento.

A buon diritto si può parlare di green technology nel senso di una tecnologia sempre più verde. Nello specifico il maxischermo ecosostenibile presenta anche il vantaggio di poter essere usato all’aperto in occasione di concerti e di altre manifestazioni, dando un forte contributo a determinare un impatto ambientale ridotto. Un tema molto caldo negli ultimi anni, soprattutto in campo tecnologico è stato quello dell’impatto ambientale. Misure governative sono indirizzate sempre più a ridurre gli sprechi e l’impatto ambientale delle attività umane: questo ledwall rappresenta un piccolo passo verso l’obiettivo di un mondo a zero emissioni.

Tra l’altro, anche se non si ha l’accesso alla rete elettrica, grazie all’uso dei moduli fotovoltaici, il maxischermo ecologico può funzionare lo stesso. Ricorrendo allo sfruttamento delle ecoenergie, il maxischermo in questione aiuta a rispettare l’ambiente.

In tema di innovazione si sono registrati degli investimenti record nella tecnologia green nel 2016. La tecnologia a basso impatto ambientale è proprio ciò che ci vuole per mettere in atto un’adeguata opera di sostenibilità ambientale a vantaggio della tutela dell’ambiente. Il prodotto innovativo dell’azienda bulgara Megatex non è l’unico esempio di prodotto tecnologico green.