Lo psicologo Bologna si occupa di ansia, attacchi di panico, depressione e disturbi psicosomatici. Puoi sceglierlo come psicologo-psicoterapeuta per un aiuto psicologico, psicoterapia breve dinamica, interventi psicologici con modalità di terapia individuale o di coppia. Nel rispetto dell’unicità di ogni individuo, i percorsi offerti si configurano come un’occasione per riscoprire le proprie risorse personali o per acquisire nuovi strumenti affinché un cambiamento sia realizzabile. Nel lavoro psicoterapeutico è fondamentale riuscire a stabilire un’alleanza nel rapporto tra le persone coinvolte: le esperienze dimostrano che il poter creare questa alleanza terapeutica è alla base di ogni percorso psicoterapeutico con esiti positivi.

Grazie ad un percorso psicoterapeutico si comprendono i modelli di pensiero e le abitudini che originano il malessere e i disturbi psicologici e si apprendono modi alternativi di pensare e comportarsi, ottenendo benefici reali in termini di miglioramento della qualità della vita, dello stato di salute psichica e fisica, del rapporto con se stessi e con gli altri. La finalità degli incontri con lo psicologo Bologna è quella di migliorare progressivamente la capacità di gestione di situazioni difficili, (ad esempio difficoltà relazionali, conflitti familiari o lavorativi, separazioni, tradimenti, depressione post-partum, malattie, lutti) riducendo il disagio psico-fisico e favorendo lo sviluppo, la valorizzazione di sé, l’autostima e le proprie capacità di adattamento.

Il suo scopo è ragionare insieme sui problemi del paziente, individuare ciò che gli impedisce di trovare ed attuare le sue soluzioni, impostare obiettivi per aumentare il suo benessere e far sì che ciò che lo ostacola possa essere risolto. All’interno dello studio, effettua tecniche di rilassamento utili non solo per combattere l’ansia, ma anche per ridurre lo stress. Si tratta del training autogeno, uno dei metodi più efficaci di rilassamento muscolare e mentale. E’ molto importante dunque, sin dal primo colloquio di consultazione, cercare di capire come ci si sente nella relazione con il terapeuta: trovarsi a proprio agio, per quanto possibile, e, soprattutto, pensare che sarà possibile fidarsi.