Il Controller Area Network, o CANopen, è un protocollo di comunicazione seriale in grado di gestire con altissima efficienza sistemi di controllo distribuiti di tipo real time, garantendo un alto standard si sicurezza.

Quando nasce CANopen?

Introdotto nei primi anni ’80 dalla multinazionale tedesca Bosch per applicazioni in ambito automotive, per migliorare gli standard di comunicazione tra dispositivi elettronici montati sulle auto, negli anni a seguire si è diffuso in molteplici settori industriali come l’ingegneria biomedica, ma anche in ambito di navigazione marittima, trasporto ferroviario e automazione degli edifici.

I costruttori di autovetture, a partire già dagli anni ’90, cominciarono a dotare le macchine di vere e proprie reti di trasmissione dati, dalle velocità elevatissime, che avevano – come anche ad oggi – il compito di trasportare informazioni, coordinare le funzioni di un sempre maggior numero di centraline, a loro volta connesse ad altri sensori, ridurre i cablaggi elettrici ed elettronici in eccesso, che ormai erano divenuti chilometrici, e ovviamente mettere in comunicazione tutte le centraline e quindi anche i segnali provenienti dai sensori correlati.

Le reti CAN hanno permesso in pochissimo tempo di aumentare il numero delle centraline, e quindi delle performance ideate per il veicolo stesso, ma soprattutto è stato possibile razionalizzare e accorpare unità particolarmente importanti come ad esempio quella dell’accensione e quella dell’iniezione elettronica in un unico gruppo.

I punti forti del CAN Bus

  • Semplicità e flessibilità del cablaggio: i nodi non hanno un indirizzo che li identifichi e quindi possono essere aggiunti o rimossi senza dover riorganizzare il sistema in toto o in parte
  • Alta immunità ai disturbi: i chips d’interfaccia possono continuare a comunicare anche in condizioni estreme
  • Elevata affidabilità: la rilevazione degli errori e la richiesta di ritrasmissione viene gestita direttamente dall’hardware

La peculiarità del Protocollo CAN, ovvero l’essere una connessione bus-seriale di tipo broadcast, permette il controllo in tempo reale con in più un livello di sicurezza incredibilmente elevato, non poteva essere ignorata anche da altri settori che non fossero quello automobilistico. Dopo questo tipo di applicazione il protocollo, infatti, è stato diffuso in molti settori dell’industria.