smaltimento-rifiuti-pericolosi

Lo smaltimento dei rifiuti pericolosi, per Legge, deve avvenire secondo criteri precisi. Il cosiddetto stoccaggio e trattamento dei rifiuti speciali e pericolosi si è adeguato su standard rigorosi, per prevenire eventuali disastri ambientali.

Smaltimento rifiuti pericolosi, cosa sapere?

L’obiettivo dello smaltimento rifiuti pericolosi è di prevenire qualsiasi incidente ambientale. Nel tempo si è scelto di riporre maggiore attenzione alla tematica green, andando di fatto a prevenire disastri ambientali. Ci sono dei rifiuti che non possono essere abbandonati ai lati delle strade, perché possono rappresentare un pericolo per la flora e la fauna.

Chi produce rifiuti si ritrova ovviamente a doversi occupare della loro gestione. Dapprima avviene uno stoccaggio nel deposito temporaneo, fino a quando non verranno smaltiti o recuperati. I rifiuti speciali o pericolosi, tuttavia, hanno bisogno di necessità particolari, che non possono essere ignorate.

La gestione dei rifiuti in Italia è regolamentata dal Decreto Legislativo 152/2006. Ogni rifiuto è stato infatti classificato in base al suo livello di pericolosità e in seguito è stato categorizzato: a ogni rifiuto corrisponde uno speciale codice CER.

La caratteristica di pericolo è rappresentata dalla H: H1 per esempio è associato al rifiuto esplosivo, mentre H9 è legato ai rifiuti infettivi. Naturalmente si è reso necessario studiare delle operazioni di smaltimento rifiuti proprio con l’obiettivo di evitare delle situazioni negative per l’ambiente, gli animali e le persone stesse.

Come smaltire i rifiuti pericolosi nel migliore dei modi?

GPI S.r.l. gestisce i rifiuti pericolosi e speciali nel migliore dei modi, proponendo un sistema di stoccaggio avanzato. Lo smaltimento avviene mediante il loro impianto autorizzato alle operazioni D9 – D13 – D14 – D15 – R12 – R13.

Propongono varie opzioni: dalla preparazione dei rifiuti pericolosi fino all’avvio del recupero, non manca il trattamento di imballaggi pericolosi, così come soluzioni di recupero per apparecchiature elettroniche ed elettriche. Per qualsiasi supporto, è possibile richiedere una consulenza specializzata all’azienda.